Introduzione

Benvenuto a Bormio! “La Magnifica terra” nota fin dall’antichità per la presenza di acqua termale curativa. Qui potrai rigenerarti e a dare al tuo corpo pura rilassatezza.

Circondato dal pittoresco scenario delle Alpi, le terme di Bormio offrono molto più di una convenzionale esperienza di relax.

Sono note per la loro storia che risale ai tempi dei Romani, le loro proprietà curative e il calore naturale. Visita una delle tre terme di Bormio direttamente dal nostro hotel e goditi un meraviglioso momento di relax da solo o con i tuoi cari.

 

Cosa ha di speciale l’acqua termale

 

L’acqua di Bormio è nota per le sue proprietà uniche e i suoi poteri curativi: È caratterizzata dalla composizione speciale di molti minerali. L’acqua proviene da un totale di nove sorgenti, distribuite a varie altitudini da 1280m a 1421m sul livello del mare.

Questa acqua termale è una delle poche a sud delle Alpi che è anche naturalmente calda. Le temperature variano tra i 37°C e i 43°C e variano a seconda della stagione.

 

In estate e durante la stagione delle piogge, l’acqua tende ad essere più fredda perché in questo periodo può penetrare l’acqua piovana.

Durante i mesi invernali, il gelo garantisce che la temperatura dell’acqua rimanga invariata. Questo calore non è solo lenitivo e aiuta a rigenerare, ma è anche molto buono per rilassare i muscoli e promuovere la circolazione del sangue.

L’acqua è stata anche riconosciuta dal Ministero della Salute italiano per i suoi effetti curativi, motivo per cui viene utilizzata per trattamenti a Bormio Terme.

Quindi, un viaggio in una spa per godersi le uniche acque termali di Bormio è proprio quello che ci vuole, perché gli effetti terapeutici combinati con il contesto storico e il fattore di rilassamento offrono relax infinito e assicurano un ottimo soggiorno.

 

Uno sguardo alla storia

In realtà, le prime prove dell’acqua termale nella regione di Bormio risalgono ai tempi pre-romani.

Durante la demolizione di una chiesa, è stato trovato un rilievo che raffigura un dio dell’acqua. Gli scienziati suppongono che questo rilievo probabilmente risalga a un luogo di culto degli antichi Reti. È stato datato tra il V/IV secolo e il I secolo a.C. Anche Plinio il Vecchio si dice abbia menzionato e lodato le Terme di Bormio nelle sue opere e le Terme di Bormio hanno anche giocato un ruolo importante nel Medioevo.

Grazie ad alcuni documenti e prove storiche, sappiamo, ad esempio, che i monaci gestivano un Hospitium balneorum.

Abbiamo anche appreso della costruzione delle cosiddette “terme superiori”, che servivano a utilizzare l’acqua dalle sorgenti di San Marino situate più in alto.

Ciò significa che le terme probabilmente avevano già molti visitatori 1000 anni fa.

Uno degli ospiti più famosi del tempo fu Leonardo da Vinci. Visitò Bormio nel 1493 e menzionò persino le terme nel Codex Atlanticus con le parole: “In cima alla Valtellina giace Burmi. Le terme sono a Burmi.”. E ancora oggi, Bormio ha molti visitatori che godono dell’acqua termale unica.

 

Principali differenze tra i 3 stabilimenti termali

Le terme di Bormio offrono esperienze uniche e diverse, ciascuna con le proprie caratteristiche distintive che le rendono speciali.

Bormio Terme è l’ideale per le famiglie e coloro che cercano un’esperienza termale più accessibile e versatile, con la possibilità di ingressi brevi di 2 ore e mezza, una piscina natatoria con acqua termale adatta sia agli adulti che ai bambini, grazie anche a vasche basse pensate appositamente per i più piccoli.

D’altro canto, i Bagni Vecchi si distinguono per la loro ricca storia risalente all’epoca romana, richiedendo una permanenza minima di 5 ore per immergersi completamente nella tranquillità e nella bellezza del luogo.

L’accesso, limitato ai visitatori sopra i 14 anni e su prenotazione, garantisce un’atmosfera esclusiva.

Gli ospiti possono esplorare la grotta sudatoria e godere di una vista senza pari dalla vasca esterna. I Bagni Nuovi condividono alcune delle caratteristiche dei Bagni Vecchi, come l’esclusività e la storicità, ma si distinguono per il loro stile più moderno, una maggiore varietà di piscine e aree esterne, offrendo un’esperienza termale unica nel suo genere che fonde tradizione e innovazione.

Dove sono situate le terme?

Dal nostro hotel, puoi raggiungere rapidamente e facilmente una delle tre terme locali:

    1. Bormio Terme Indirizzo: Via Stelvio, 14, 23032 Bormio (SO)

      Percorso: Puoi raggiungere le terme rapidamente e facilmente in auto o anche a piedi in meno di 5 minuti (distano circa 600 mt dalla nostra struttura)

    1. QC Terme Bagni Vecchi Indirizzo: Località Bagni Vecchi – 23038 Valdidentro (SO)

      Percorso: a circa 3,5 km dalla nostra struttura. Puoi facilmente raggiungere l’impianto termale in auto (è disponibile un parcheggio gratuito direttamente in loco)

    1. QC Terme Bagni Nuovi Indirizzo: Via Bagni Nuovi 7 – 23038 Valdidentro (SO)

      Percorso: a circa 3 km dalla nostra struttura. Le terme possono essere facilmente raggiunte in auto o con i mezzi pubblici (è disponibile un parcheggio gratuito direttamente in loco)

 

Bormio Terme

 

Il percorso benessere delle terme di Bormio prevede i seguenti servizi:

  • Scivolo d’acqua di 60m (da 10 anni)
  • Piscina interna a fungo: 33° Celsius, 36m2, profondità 60cm
  • Piscina per bambini: 32° Celsius, 64m2, profondità 60cm
  • Piscina esterna a clown: 32° Celsius, 50m2, profondità 60cm (aperta solo nei mesi estivi) Aree per tutti
  • SempreVerde: Percorso familiare con sauna finlandese, bagno turco, vasca di ghiaccio e area relax
  • Piscina interna: 28° Celsius, 400m2, profondità fino a 180cm
  • Piscina quattro stagioni: 33° Celsius, 240m2, profondità 110cm
  • Vasca Stelvio: 35° Celsius, 160m2, profondità 110cm
  • Piscina esterna: 28° Celsius, 120m2, profondità 160cm, aperta tutto l’anno
  • Parco termale (solo nei mesi estivi) Aree per adulti (da 16)
  • Bagno turco: circa 45° Celsius, tempo di permanenza suggerito: 10-15 minuti
  • Bio sauna: 50-60° Celsius, tempo di permanenza suggerito: 15-20 minuti
  • Sauna panoramica: 80-100° Celsius, tempo di permanenza suggerito: 10-15 minuti
  • Docce emozionali
  • Bagno termale
  • Zone relax

Bormio Terme offre un’esperienza meravigliosa per grandi e piccini. Goditi l’ampia gamma di offerte: Rilassati nella sauna, nuota un po’ nelle piscine termali più grandi e approfitta delle varie proposte per la cura con acque termali.

Vuoi maggiori informazioni su questo stabilimento? Dai uno sguardo sulla nostra pagina di approfondimento da qui: Bormio Terme 

Oppure visita direttamente il sito da qui: www.bormioterme.it

bormio-terme-esterno

terme-di-bormio-piscina-esterna

vasca-bambini-terme-bormioQC Terme Bagni Vecchi

https://www.qcterme.com/it/bormio/qc-terme-bagni-vecchi Donne incinte e bambini sotto i 14 anni non sono ammessi.

Aperto dalle 10 alle 22.00

Accesso previa prenotazione

Località Bagni Vecchi – 23038 Valdidentro (SO)

Nell’accesso è incluso: Accappatoio, ciabatte, telo e aperiterme

Presso i bagni nuovi si possono trovare 38 pratiche benessere

Un tuffo nelle antiche acque termali che sgorgano da 2.000 anni. La loro energia scorre nei Bagni Medievali, Imperiali e Romani: dalla vasca panoramica a picco sulla conca di Bormio, alla grotta sudatoria di San Martino, che conduce ad una delle sorgenti millenarie.

VASCA PANORAMICA

Una spettacolare vasca sull’infinito, dalla quale godere di una visuale privilegiata della Valtellina e ammirarne tutta l’incantevole bellezza, vivendo l’esperienza di un bagno alla scoperta dei colori e profumi dello scenario naturale circostante.

VASCA DELL’ARCIDUCHESSA

Una vasca in legno risalente al 1800, realizzata da artigiani locali. Era d’uso essere riservata dall’Arciduchessa d’Austria, la quale amava rilassarsi e godere della vista panoramica sulla Magnifica Terra durante i suoi soggiorni ai Bagni di Bormio.

VASCA DI CASSIODORO

Le proprietà benefiche delle acque termali della fonte Pliniana sono note fin dal IV secollo d.C. Il senatore Flavius Magnus Aurelius Cassiodorus, letterato e storico romano, le menzionò infatti in una lettera al re ostrogoto Teodorico Il Grande.

GROTTA

Nel 1825 la Grotta di San Martino venne scavata con l’intento di ritrovare l’omonima sorgente dopo i lavori di costruzione della strada dello Stelvio. Venne così data vita ad una vera e propria sauna naturale, unica in tutta la cerchia delle Alpi.

SAUNA DI LUDOVICO IL MORO

Questa magnifica sauna panoramica in legno d’abete è dedicata a Ludovico il Moro, che fece visita ai Bagni di Bormio nel 1496 su indicazione di Leonardo da Vinci, il quale lo indirizzò in Valtellina per un sopralluogo idraulico sul bacino dell’Adda.

FIENILE SULLA VALLE

Come narra un’antica tradizione alpina, distendersi su un letto di fieno aiuta a risvegliarsi senza dolori articolari. L’aroma inebriante di erbe e fiori alpini avvolge questa tipica stube, portando l’effetto purificante dei pendii della Valtellina.

OLFATTORIO

Ogni profumo nasconde in sé un momento, un colore e un elemento, dando vita ad un inebriante gioco olfattivo. Soffici molecole profumate si diffondono nell’aria e riportano in vita sensazioni e ricordi, risvegliando memorie ed emozioni inaspettate.

GROTTA DEL SALE

Un angolo di mare immerso nel Parco dello Stelvio, nel quale rilassarsi e respirare: le pareti di sale sprigionano il benefico effetto dell’aria di mare, aiutando a ossigenare la pelle, liberare le vie respiratorie e drenare i liquidi in eccesso.

qc-bagni-vecchi-vasca-panoramicaQC Terme Bagni Nuovi

https://www.qcterme.com/it/bormio/qc-terme-bagni-nuovi Donne incinte e bambini sotto i 14 anni non sono ammessi.

Aperto dalle 11 alle 22.00

Accesso previa prenotazione

Via Bagni Nuovi 7 – 23038 Valdidentro (SO)

Nell’accesso è incluso : Accappatoio, ciabatte, telo e aperiterme

 

Presso i bagni nuovi si possono trovare 35 pratiche benessere

II centro termale di QC Terme Bagni Nuovi offre una nuova esperienza di relax: l’infinity pool con vista panoramica sulle Alpi, le ampie vasche esterne, le saune, le cascate e molte altre pratiche suggestive per chi desidera regalarsi momenti di completo benessere immerso nella natura del Parco Nazionale dello Stelvio.

Perdersi tra i giochi di specchi e di profumi del Salotto di Narciso, abbandonarsi all’incanto del Giardino di Dafne e al relax infinito nell’Antro delle Ninfe. Un’immersione nella storia con il nuovo percorso sensoriale di Terme Bagni Nuovi, per scoprire una tradizione di benessere inaugurata dagli antichi romani.

VASCA DI BORMO

Era proprio presso i Bagni Romani, dove ora si trova la chiesetta di San Martino, che in passato sorgeva il tempio dedicato a Borvo, o Bormo,
letteralmente “colui che ribolle”, l’antica divinità delle acque sorgive, equiparata ad Apollo, da cui prende origine il nome della località di Bormio. Nella vasca a lui dedicata potrai lasciarti rapire dal gorgoglio dell’acqua che scorre e dalle infinite bollicine dall’azione tonificante e distensiva.

VASCHE DELLE MUSE

Due caratteristiche tinozze in legno dedicate alle Muse Aganippidi, custodi dell’omonima fonte, regalano un’immersione panoramica nella storia e nella bellezza del nostro parco termale, su cui si affacciavano già dalla metà del XIX secolo.

VASCHE DI SATURNO

Il “baitel”, una piccola casetta che fungeva in passato da spogliatoio riscaldato per i pastori e un insieme di iconiche vasche termali, componevano un tempo il “Bagno delle pecore”, impiegato, assieme alle cascate adiacenti, per lavare il vello degli ovini prima della tosatura

VASCA DELLE NAIADI

È alle Naiadi, ninfe d’acqua dolce, note nell’antichità per le loro facoltà guaritrici e profetiche, che si ispira questa incantevole vasca, consigliata per regolarizzare il tono della pressione sanguigna e ristabilire l’equilibrio metabolico al termine della sauna.

SALA OLIMPICA

Una sala relax in cui ripercorrere con lo sguardo la storia del ciclismo e proiettarsi nella maestosità dei passi alpini Stelvio, Gavia e Mortirolo, dove, in sella alla loro bicicletta, i più grandi atleti sfidano se stessi, sulle montagne rese epiche dalle tappe del Giro d’Italia.

SALOTTO DI NARCISO

Libri pop-up, percorsi olfattivi e composizioni di specchi in cui ammirarsi da ogni angolazione: il salotto di Narciso è uno scrigno di perdizioni che svela, a chi riesce ad andare oltre il suo riflesso, un insolito passaggio verso un giardino segreto.

ANTRO DELLA SIBILLA

Tutti i benefici delle docce Vichy, uniti all’affascinante e misteriosa atmosfera del luogo a cui si ispirano: l’Antro della Sibilla era la galleria artificiale, scavata nel tufo, in cui la celebre sacerdotessa Cumana elargiva le sue profezie.

RIPOSO DI MARTE

Davanti al fuoco sono state raccontate le gesta di grandi eroi. Nella sala relax ispirata a Marte è possibile concedersi un riposo ristoratore di fronte al tepore di questo elemento magico, proprio come faceva il dio della guerra dopo ogni battaglia.

BAITA DI PAN

Una calda baita nel cuore bosco celebra la figura di Pan, antica divinità silvestre. Il lento dondolio di nidi sospesi calma e predispone la mente ad ammirare il mutevole riflesso della natura che si riflette sulla superficie dell’acqua.

SALA DELLE COLONNE

Spingersi oltre i confini, sulle orme di Ercole, per conquistare il non plus ultra del relax. La soffice nuvola profumata di questa sauna distende i sensi e accarezza la pelle, depurandola a fondo, per restituirle luminosità e compattezza.

BAITA DI LUCINA

Una piccola stube panoramica risalente al XIX secolo. Un angolo di relax con musicoterapia, adornato da un antico luster al quale venivano agganciate le chiavi di casa, per proteggere la baita dagli spiriti.

PISCINA DI VENERE

Un’antica vasca panoramica che racconta, attraverso le decorazioni sulle sue pareti, la storia di un luogo simbolico. Al suo posto infatti, sorgeva un tempo l’orto del Grand Hotel, la cui coltivazione era resa possibile anche nelle stagioni più rigide, dal caldo vapore dell’acqua termale.

vasca-esterna-bagni-nuoviPrezzi e orari di apertura

Prezzi Si prega di notare che i prezzi sono sempre soggetti a cambiamenti e aggiornamenti.
I nostri ospiti avranno però sempre l’ingresso scontato del 10% alle QC Terme per gli accessi infrasettimanali da Lunedì a Giovedì’ compreso (escluso ponti e festività). Per le Terme di Bormio invece è possibile acquistare i biglietti per l’ingresso di 2.5 H ad un prezzo scontato.
Per maggiori informazioni invitiamo comunque a visitare il sito web di ogni singolo impianto.